SOCIALELAZIO.IT - HOME
torna alla homepage   vai al portale regionale

ARGOMENTI

Sei in: Home \ notizie \ dettaglio

INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA: APPROVATE LE NUOVE LINEE GUIDA

E' stata pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione Lazio la DGR 149 del 2 marzo scorso: per l'assessore uscente Rita Visini "con questa delibera si chiude il percorso di attuazione della nostra riforma del welfare e dopo quasi vent'anni di attesa arriva un nuovo modello di governance dei servizi sociali e sanitari in grado di offrire ai cittadini un'assistenza integrata"


E' stata pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione Lazio la DGR 149 del 2 marzo 2018 con la quale la Giunta Zingaretti ha approvato le Linee guida per l'integrazione socio-sanitaria nella Regione Lazio. La delibera dÓ attuazione alla legge regionale 11/2016, che ha riformato il sistema dei servizi sociali del Lazio.

Le linee guida contengono le indicazioni necessarie per completare il processo di cambiamento in atto nella Regione Lazio circa il rafforzamento dell'integrazione tra politiche della salute e politiche sociali, in modo da rendere omogeneo il livello delle prestazioni su tutto il territorio regionale.

"Con questa delibera si chiude il percorso di attuazione della nostra riforma del welfare", ha commentato l'assessore regionale uscente alle Politiche sociali, Rita Visini, che ha proposto il provvedimento. Per Visini "dopo quasi vent'anni di attesa finalmente la Regione Lazio ha un nuovo modello di governance dei servizi sociali e sanitari in grado di offrire ai cittadini un'assistenza integrata che si faccia carico di tutti i loro bisogni di salute e di inclusione sociale, familiare, lavorativa, scolastica, abitativa".

Le nuove disposizioni riguardano:

- il modello di governance integrata tra distretti socio-sanitari, Comuni e Asl;
- il Punto Unico di Accesso alle prestazioni socio-sanitarie, che costituisce il riferimento per l'avvio della presa in carico dei cittadini per i percorsi sanitari, socio-sanitari o sociali appropriati;
- la Valutazione multidimensionale e il Piano di Assistenza Individuale, attraverso i quali, in presenza di bisogni complessi della persona, viene disposto in maniera integrata l'intervento di diversi servizi ed operatori sociali, sanitari e socio educativi, grazie all'intervento coordinato di un'unitÓ valutativa composta da professionisti di diversi ambiti disciplinari.

Inoltre, in appendice alle Linee guida, sono stati approvati:

- lo Schema di convenzione per l'organizzazione e la gestione delle attivitÓ di integrazione sociosanitaria, che le ASL e gli Enti locali che compongono i singoli distretti socio-sanitari dovranno stipulare entro il 31 dicembre 2018;
- la Scheda di prevalutazione del PUA, che sarÓ ricompresa nel Sistema Informativo Assistenza Territoriale e che consentirÓ di uniformare le modalitÓ per la presa in carico degli utenti all'interno della Regione Lazio;
- il Piano per l'integrazione socio-sanitaria nei servizi per le adozioni, che rivede il modello del servizio regionale per le adozioni e che mette a sistema i vari livelli di intervento destinati alle famiglie adottive.

DOCUMENTAZIONE

STORIE DI PROVINCIA

"CORRI PER LE TORRI": IL 3 SETTEMBRE LA GARA PODISTICA CHE FA BENE AL VOLONTARIATO


Archivio Storie di provincia

IN EVIDENZA