SOCIALELAZIO.IT - HOME
torna alla homepage   vai al portale regionale

ARGOMENTI

Sei in: Home \ notizie \ dettaglio

PARTE “NURSERY IN RETE”, PRIMO PROGETTO DEL BANDO REGIONALE CONTRO LA POVERTA’

La locandina di Nursery in Rete

Inaugurato il primo dei 76 progetti vincitori di "Un taglio alla povertà": si tratta dello store gratuito per bebè più grande d'Europa, grazie al quale l'Associazione Salvamamme fornirà beni e servizi a 1000 famiglie in difficoltà con bambini da 0 a 12 mesi. L'Assessore Visini: "Abbiamo rimesso le famiglie al centro delle politiche sociali della Regione"


E' "Nursery in Rete (0-12 mesi)" il primo dei 76 progetti vincitori del bando regionale "Un taglio alla povertà" ad essere ufficialmente inaugurato.

Si tratta dello store gratuito per bebè più grande d'Europa: il servizio, realizzato e gestito dall'Associazione Salvamamme, fornirà beni e servizi a 1000 famiglie in difficoltà con bambini da 0 a 12 mesi, e resterà attivo fino a luglio 2015. Mamme, papà e bambini riceveranno decine di migliaia di prodotti alimentari, di igiene e di vestiario, oltre alle consulenze psicologiche e della puericoltrice. Le famiglie in difficoltà economiche sono segnalate dai servizi sociali territoriali di Roma Capitale, dalle Aziende Ospedaliere, dalle ASL e dalle più importanti associazioni locali che operano nel contrasto alla povertà.

"Alla fine dell'anno saranno oltre 400 i progetti solidali del Terzo settore che la Regione Lazio avrà finanziato con lo strumento dei bandi pubblici contro la povertà e in favore dell'inclusione sociale, per un totale di oltre 21 milioni", ha dichiarato l'Assessore Rita Visini partecipando all'inaugurazione dello store di Salvamamme. "È un impegno senza precedenti grazie al quale la Regione sta rivoluzionando il welfare per non lasciare da sole le persone più fragili. E il fatto che il primo progetto ad essere inaugurato sia proprio questo che è destinato alle mamme e ai bambini è il segnale che vogliamo rimettere le famiglie al centro delle politiche sociali del Lazio".

"Queste mamme e questi papà - ha concluso Visini - sono gli eroi del nostro tempo, sono le persone che permettono a questo Paese di sperare davvero nel futuro. L'impegno della Regione è quello di stare al fianco di queste persone oggi, nel presente, subito, di rimettere le famiglie al centro delle politiche sociali del Lazio e di aiutarle a coltivare questa speranza per tutta la nostra comunità".

Tutte le informazioni sul progetto "Nursery in Rete" sono disponibili all'indirizzo web www.salvamammenurseryinrete.it.

Qui si trova l'elenco dettagliato di tutti i 76 progetti vincitori del bando "Un taglio alla povertà".

DOCUMENTAZIONE

STORIE DI PROVINCIA

REALTA’ DI VITA VISSUTA NEL CENTRO DI ACCOGLIENZA NOTTURNA DI LATINA

REALTA’ DI VITA VISSUTA NEL CENTRO DI ACCOGLIENZA NOTTURNA DI LATINA


Archivio Storie di provincia

IN EVIDENZA