SOCIALELAZIO.IT - HOME
torna alla homepage   vai al portale regionale

ARGOMENTI

Sei in: Home \ focus on \ dettaglio

"TUTTI INCLUSI"
LA NOSTRA RIFORMA DEL WELFARE

x

A 13 anni dalla legge-quadro nazionale per le politiche sociali, finalmente anche il Lazio varer la riforma del welfare. La proposta di legge, frutto di un percorso partecipativo che ha coinvolto tutto il terzo settore del Lazio, stata approvata dalla Giunta e ora in discussione al Consiglio regionale
Scarica la proposta di legge (pdf - 1,4MB)


A 13 anni dall'approvazione dalla legge-quadro nazionale per le politiche sociali, la 328 del 200, finalmente anche il Lazio varer la riforma del welfare.

Il 10 ottobre 2013 la Giunta regionale ha approvato la proposta di legge per il Sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali della Regione Lazio. Ora al vaglio del Consiglio regionale: il 10 dicembre 2013 iniziato l'iter in Commissione Politiche sociali e salute e il 28 gennaio 2014 hanno preso il via le audizioni dei soggetti interessati.

La proposta di legge frutto di un percorso partecipativo che ha coinvolto tutto il terzo settore del Lazio: associazionismo, volontariato, cooperazione e impresa sociale, sindacati.

L'8 agosto l'Assessorato ha pubblicato le linee guida per la legge. Tutte le forze sociali del Lazio sono state invitate a discutere il testo e a dare il proprio contributo alla redazione dell'articolato della legge. All'indirizzo di posta elettronica tutti.inclusi@regione.lazio.it, attivato appositamente, sono arrivate in un mese oltre duecento proposte.

Il 12 settembre le linee guida sono state presentate ufficialmente nel corso di un'iniziativa che abbiamo voluto intitolare "Tutti inclusi", proprio a rimarcare la volont di costruire un modello di welfare che non lasci indietro nessuno, e vogliamo farlo insieme. Nel corso della giornata, alla quale hanno partecipato un migliaio di persone, sono seguiti alcuni gruppi di lavoro.

Le proposte raccolte via email, i contributi dei gruppi di lavoro e gli emendamenti arrivati dai tavoli di confronto che hanno coinvolto le realt pi significative del terzo settore laziale hanno portato alla proposta di legge approvata dalla Giunta e trasmessa all'esame Consiglio regionale.

Il percorso di partecipazione continuer: quando la legge sar approvata dal Consiglio ed entrer in vigore, la Regione sar chiamata a costruire il Piano sociale regionale, una delle novit pi rilevanti introdotte dalla riforma. La legge prevede esplicitamente la partecipazione attiva delle parti sociali e dei cittadini alla redazione del Piano, per dare al Lazio un modello di welfare innovativo, trasparente, equo, efficace e condiviso.

DOCUMENTAZIONE

STORIE DI PROVINCIA

"CORRI PER LE TORRI": IL 3 SETTEMBRE LA GARA PODISTICA CHE FA BENE AL VOLONTARIATO


Archivio Storie di provincia

IN EVIDENZA