SOCIALELAZIO.IT - HOME
torna alla homepage   vai al portale regionale

ARGOMENTI

Sei in: Home \ adozione

Adozione

La Regione Lazio, nell’intento di realizzare il principio di sussidiarietà di cui alla Legge 476/1998 con iniziative di cooperazione, collabora alla realizzazione sul territorio di una rete integrata di servizi per le adozioni attraverso l’azione degli Assessorati regionali “Politiche Sociali e Famiglia” e “Sanità”.

Sia nel percorso di adozione nazionale sia nel percorso di adozione internazionale, compito della Regione è quello di coordinare e promuovere l'attività dei servizi pubblici territoriali (Enti Locali e ASL) e degli altri organismi coinvolti (GIL Adozioni, Enti Autorizzati, etc.), garantendo standard minimi e omogenei sul territorio regionale.Le Regioni hanno poi un altro compito fondamentale nel campo delle adozioni, dove per la realizzazione del processo adottivo agiscono più soggetti, ed è quello relativo alla promozione di accordi e collaborazioni in materia di adozione. Questi accordi e collaborazioni generalmente prendono la forma di Protocolli operativi. La Regione Lazio ha recentemente deliberato un nuovo schema di Protocollo Operativo (D.G.R. 106/2011), volto a semplificare il percorso di adozione e a garantire gli stessi standard qualitativi sull'intero territorio.

L’Area Sostegno alla Famiglia e ai Minori (e-mail: famigliaeminori@regione.lazio.it) segue le tematiche relative all’adozione. A livello territoriale sono invece i Gruppi di lavoro integrato per le adozioni (GIL Adozione) e i Call Center Adozione ad interfacciarsi direttamente con il cittadino.

Tutte le informazioni sul percorso di adozione, sugli organismi coinvolti, sui requisiti richiesti dalla legislazione italiana per poter adottare sono disponibili sul sito www.lazioadozioni.it

News


Archivio notizie