SOCIALELAZIO.IT - HOME
torna alla homepage   vai al portale regionale

ARGOMENTI

Sei in: Home \ pianificazione socio-assistenziale

Pianificazione Socio-Assistenziale

La pianificazione e programmazione regionale degli interventi e dei servizi socio assistenziali, descritta al Titolo V "Programmazione degli interventi e dei servizi socio assistenziali " della LR 38/1996, avviene attraverso la predisposizione di piani di livello regionale (art. 46 della LR 38/1996) e distrettuale ( legge n. 328 del 8 novembre 2000).

La Regione Lazio approva ogni tre anni un piano socio-asssitenziale regionale cheádetermina i criteri di programmazione degli interventi e dei servizi socio-assistenziali, in coerenza con gli obiettivi del piano sanitario, coordinandoli con le politiche dell'istruzione, della formazione professionale e del lavoro. Il piano sulla base dei dati socio-demografici ed economici relativi al territorio regionale, individua gli obiettivi generali e specifici da perseguire nel triennio di riferimento, le prioritÓ di intervento, i livelli e gli standards qualitativi e quantitativi delle prestazioni; le esigenze di formazione, riqualificazione ed aggiornamento nell'area dell'assistenza sociale. Obiettivo primario Ŕ quello di costruire un sistema regionale del welfare, capace di modulare gli interventi e le risorse secondo criteri di appropriatezza, attivando risposte adeguate alle necessitÓ assistenziali dei cittadini.

La Regione inoltre fissa i criteri e successivamente approva e finanzia le forme di pianificazione annuale che avvengono a livello distrettuale e comunale, quali in particolare:

  • Piani sociali di Zona distrettuali
  • Piani distrettuali per la non autosufficienza
  • Piani dei piccoli comuni
La struttura responsabile per gli interventi in materia di pianificazione socio-assistenziale Ŕ l'Area Piani di Zona e Servizi Sociali Locali (e-mail: pianidizona@regione.lazio.it).

News


Archivio notizie

BANDO "BENE IN COMUNE"